Legal

Pubblicità Digitale: aspetti legali e non solo

A volte desideriamo che ai neolaureati in marketing nelle scuole di business venga impartito un corso sugli aspetti legali della pubblicità digitale o sul marketing digitale in generale.

Ciò renderebbe il lavoro molto più semplice.

Sebbene sia importante diffondere la consapevolezza del tuo marchio sul Web, è anche importante assicurarsi che non si infrangano leggi nel processo.

La creatività è essenziale, ma finire in una disputa legale può comportare non solo un semplice mal di testa per il tuo avvocato, ma anche una grande perdita di denaro.

E i professionisti del marketing devono impararlo fin dall’inizio – o almeno studiare le regole e i regolamenti del mercato locale dell’azienda in cui operano.

Cosa è la pubblicità digitale?

E’ un qualsiasi messaggio promozionale che metti su Internet, per mostrare i tuoi prodotti o servizi.

Può includere qualsiasi cosa, dalla pubblicità PPC alla SEO, dalla pubblicità a pagamento sui social media alla pubblicità display.

Al giorno d’oggi, se hai un qualche tipo di business, devi avere una presenza digitale.

Internet ha sostituito la rubrica telefonica e le informazioni sono più accessibili che mai, e persino la ricerca è stata sostituita dal verbo “googlare“.

Ciò significa che, prima o poi, le attività di marketing online diventeranno una parte importante della tua strategia di sviluppo aziendale.

Questo territorio non è adatto a chi non apprende velocemente o ai deboli di cuore: il clima in questo settore è brutale, frenetico e in continua evoluzione.

Ciò significa che leggi e regolamenti cambiano costantemente con esso.

Non lasciarti spaventare!

Con una strategia ben costruita la pubblicità digitale ti consentirà una comunicazione più personalizzata e  basata sulle caratteristiche del tuo pubblico target.

È ridicolmente conveniente (tutto ciò di cui hai bisogno è un computer decente e un buon segnale WI-FI) ed è facile da monitorare costantemente. Ma quali sono i pro e i contro della pubblicità digitale?

Certamente, la rapidissima tempistica con cui le informazioni vengono divulgate e diventano persino virali offre la possibilità di ottenere il massimo risultato in termini di pubblicità e reputazione del marchio.

Tuttavia, vi è anche una crescente necessità di un quadro giuridico in grado di supportare questa rapida diffusione delle tecniche di pubblicità online.

Quali potrebbero essere le possibili conseguenze?

Il più ovvio è la privacy dei dati e l‘archiviazione sui cloud.

I clienti devono sapere che trattate le loro informazioni personali con la massima cura e rispetto.

Dalla raccolta allo stoccaggio: un buon meccanismo di sicurezza garantirà che i dati raccolti con questo tipo di pubblicità non finiscano nelle mani di terzi.

Un buon avvocato dovrebbe redigere una solida politica sui cookie per il tuo sito Web, anche su come e dove verranno utilizzate le tue informazioni personali.

Non possiamo nemmeno dimenticare l’elefante nella stanza: la questione della proprietà intellettuale.

Dai marchi ai diritti d’autore – per evitare di essere derubati e per evitare il furto, è bene tutelare il copyright di tutto ciò che si crea e proteggere che il tuo lavoro dal plagio.

Le cause in materia di proprietà intellettuale sono quelle con le conseguenze più costose di sempre.

Protezione dei diritti dei consumatori – prima di tutto, un messaggio promozionale deve essere chiaramente identificato come annuncio.

Un messaggio non può essere ingannevole o fuorviante in alcun modo.

Non puoi permettere che si verifichi un’infrazione da parte tua: in quanto marketer è tuo dovere assicurarti che le attività di marketing della tua azienda non oltrepassino i confini.

Se non conosci una cosa riguardo alle ramificazioni legali delle campagne di marketing, è sempre bene includere un avvocato interno nella fase di sviluppo o assumere un consulente.


Digital advertising

Photo by NeONBRAND on Unsplash

Sometimes we wish that new graduates of marketing masters at business schools were taught a course on legal aspects of digital advertising or digital marketing in general – it would make the work much easier. While it is important to spread your brand awareness on the web, it is also important to make sure that no laws are broken in the process. Creativity is good, SEO is our God and Savior, but ending up in a legal dispute can result not just in a simple headache for your lawyer, but in a sufficient loss of money. And marketers need to learn from the get-go – at least, study local market rules and regulations of the company you operate in.

Let’s first define what Digital Advertising is for a second – it’s any promotional message you put on the internet, displaying your products or services. It can include anything from PPC advertising to SEO, social media paid ads, or display advertising. If you are in any kind of business nowadays, you have to have a digital presence – the internet has replaced the phone book and information is more accessible than ever, and even research has been replaced by the verb “google it”. This means, online marketing activities, sooner or later, will become a major part of your development strategy. This territory is not for slow learners or the faint-hearted – the climate is rough, fast-pacing, and constantly changing. Which means laws and regulations are constantly changing with it.

Photo by NeONBRAND on Unsplash

Don’t let us scare you off – with a well-built strategy, digital advertising will allow you more personalized communication, based on your target audience’s characteristic, it is ridiculously convenient (all you will need for it is a decent computer and a good WI-FI signal), and it is easy to monitor constantly. But what are the pros and cons of digital advertising? Certainly, the very rapid time-frame with which the information is disseminated and even becomes viral gives the possibility to obtain the maximum result in terms of advertising and brand reputation. However, there is also a growing need for a legal framework that can support this rapid spread of online advertising techniques.

What can be the general things that can put you under fire during a digital advertising campaign? Well the most obvious one is data privacy and cloud storage. Customers must know that you treat their personal information with the utmost care and respect. From collecting to storage – a good security mechanism will ensure that the data you collect with this type of advertising will not end in the hands of third parties. A good lawyer should draft up a solid cookie policy for your website, including on how and where your personal information will be used. We can’t also forget about the big elephant in the room – the intellectual property issue. From trademarks to copyright – to avoid being stolen from and to avoid stealing, it is good to copyright everything and check you work for plagiarism. Intellectual property lawsuits are the ones with the priciest consequences ever. Consumer rights protection – first of all, a promotional message has to be clearly identified as an ad. A message cannot be deceptive or misleading in any way. You respond for the message you put out online the same you would respond to a wrongful advertising in a regular newspaper.

You cannot allow infringement on your part to happen – as a marketer, it is your duty to ensure your company’s marketing activities don’t overstep the boundaries. If you don’t know the first thing about the legal ramifications of marketing campaigns, it is always good to include an in-house lawyer into the developing stage or hire a consultant.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...